Amichevoli, il Napoli vince e pensa al Nizza. La Roma perde a Siviglia

loading...

Bene il Napoli, passo indietro della Roma. I partenopei battono in casa l’Espanyol mentre i giallorossi perdono a Siviglia. Per la squadra di Sarri si tratta di una vera e propria prova generale di Champions: e cos si impongono sull’Espanyol 2-0 in amichevole al San Paolo grazie alle reti di Mertens nel primo tempo e di Albiol nella ripresa e si confermano brillanti nell’ultima amichevole prima dell’appuntamento pi atteso. A meno di una settimana dal preliminare contro il Nizza,il Napoli gioca bene: il tecnico partenopeo prova la formazione che affronter i francesi con Mertens al centro dell’attacco affiancato da Insigne e Callejon. A centrocampo Allan vince il duello con Zielinski al fianco di Hamsik e Jorginho. Napoli in vantaggio al 35esimo con una punizione dal limite magistrale di Mertens, con palla a scavalcare la barriera. Nella ripresa gli azzurri, fra un cambio e l’altro, trovano il raddoppio con un colpo di testa di Albiol su calcio d’angolo al 55esimo. Nel finale il Napoli sfiora pi volte il terzo gol colpendo un palo con Ounas e una traversa con Rog.

La carica di Mertens

Stiamo lavorando duro perch vogliamo passare il play off di Champions. Dries Mertens, ancora protagonista con uno splendido gol, lancia la carica per la sfida col Nizza. Sappiamo che il primo obiettivo stagionale, per noi vale tantissimo ed importantissimo anche per la citt riuscire a giocare nei gironi di Champions – spiega l’attaccante belga al sito azzurro -. Questa stata l’ultima amichevole, ma da quando abbiamo cominciato il ritiro di Dimaro che pensiamo ad arrivare bene a questo spareggio con il Nizza.

La Roma cade a Siviglia

Alla Roma invece non bastato un gol di Dzeko: i giallorossi vengono battuti 2-1 a Siviglia in occasione del nono Trofeo Antonio Puerta. Al Sanchez Pizjuan, i padroni di casa segnano al 73esimo con Escudero e al 90esimo da Nolito (cos cos Alisson). Al 91esimo il sussulto di Dzeko, ma troppo tardi. Di Francesco schiera i suoi secondo il consueto 4-3-3, il tridente composto da Defrel, Dzeko e dall’ex Perotti. Succede tutto nella ripresa inoltrata dopo un primo tempo in cui la Roma fatica non poco: nulla pu Allison quando, al 73esimo, sull’azione insistita di Nolito, Escudero brucia l’altro ex, Fazio, e col mancino porta avanti il Siviglia. Sotto di un gol la Roma cambia regista, passando da De Rossi a Gonalons, e sostituisce Manolas (con Juan Jesus) e Nainggolan (con Gerson), senza per trovare il pari. anzi ancora il Siviglia a trovare la via della rete proprio allo scadere col raddoppio siglato da Nolito con un destro rasoterra che beffa Alisson sul primo palo. In pieno recupero il risultato viene fissato poi dal gol di Dzeko con un destro a giro.

11 agosto 2017 (modifica il 11 agosto 2017 | 00:06)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento